Italia Under 19 Pro: dopo l'allenamento tappa 'sociale' al Meyer

E' stata una giornata sul campo e poi dedicata al sociale, quella di oggi per gli azzurrini di Lega Pro.
L'Under 19, impegnata stamattina nello stage al Centro Tecnico di Coverciano, aveva fatto richiesta al Presidente Gravina di poter fare una visita al Meyer, all'ospedale dei bambini a Firenze.

Dopo l'allenamento, una delegazione formata dal tecnico Daniele Arrigoni, dal team manager Franco Cassi, dai giocatori Andrea Bragadin e Samuele Chelini, che oltre all'azzurro vestono rispettivamente le maglie di Lucchese e Prato, sono stati guidati dal Segretario Generale della Fondazione Meyer, Alessandro Benedetti, a far visita ai piccoli pazienti dell'ospedale del capoluogo toscano.

Una sosta in Ludoteca a giocare coi piccoli a cui è stato consegnato il pallone della Lega Pro e le maglie della Nazionale, (che resteranno nella stessa struttura per tutti i bambini) e poi un saluto ai piccoli, che erano nelle camere.
"La visita di oggi al Meyer e per questo ringraziamo lo staff per disponibilità ed accoglienza - ha detto Gabriele Gravina, Presidente della Lega Pro - rappresenta una tappa che rientra nel progetto ideato dall' Area Comunicazione della Lega Pro "Tappe del cuore", che ha ottenuto il patrocinio dal Garante dei Minori, e che vede impegnati anche i nostri azzurrini".

Al termine della visita, a ricordo della visita il Segretario Benedetti ha consegnato alla delegazione il francobollo del Meyer, realizzato per i 125 anni dell'ospedale. Ha partecipato alla visita anche Jury Bianchi di Sport for Children Onlus, attivo nel sociale coi club.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Italiagol il 31/03/2016
Tempo esecuzione pagina: 0,08062 secondi